Cose naturali vince il Premio Michelangelo Antonioni

La giornalista e critico cinematografico del quotidiano “la Repubblica” Maria Pia Fusco, presidente della giuria popolare formata da trenta spettatori, consegna il Premio Michelangelo Antonioni per il miglior regista di film cortometraggio a Germano Maccioni, autore di “Cose naturali”. Il film della durata di 29 minuti, ha vinto tra i 22 cortometraggi in concorso, selezionati tra oltre 500 opere pervenute.

MOTIVAZIONE

“Per la leggerezza con cui è riuscito a trattare grandi temi dell’esistenza come l’amore e la morte, anche grazie all’ironia divertita e lieve di un protagonista straordinario come Roberto Herlizka, il premio Michelangelo Antonioni va a Cose naturali di Germano Maccioni. Sarebbe bello una premessa sulla difficoltà di assegnare un solo premio per l’alta qualità di buona parte della selezione. Doverosa una menzione per Habibi di Davide Del Degan, in corsa per il premio fino all’ultimo”.

cosenaturali.it